VAT IT 02075060026
VAT GB 324 484 209
Privacy Policy | Cookie Policy

logo

Comunico Group è un’agenzia di comunicazione con una forte vocazione creativa e una solida esperienza in ambito digital. Opera in campo food, trade e internazionalizzazione con un approccio orientato ai risultati e all’innovazione visuale.

  • ISO 9001:2015 by TÜV Italia
  • Google Partner
  • HubSpot Partner
  • Parte di thenetworkone
  • Socia di UNA
Torino – C.so Svizzera, 185 Bis
Milano – Via Legnone, 4
Vercelli – Via F.lli Laviny, 5
Londra – Arcadia Avenue, N3 2JU

+39 011 7652 621
info@comunicogroup.com

Blog & News
idee per brochure originali

Idee Brochure originali: 5 modi per stupire i tuoi clienti

C’è sempre un buon motivo per realizzare una brochure aziendale: la partecipazione a una fiera, il lancio di un nuovo prodotto o servizio, l’apertura di un nuovo negozio, l’acquisizione di nuovi clienti, l’ampliamento della propria rete di vendita.

La brochure, molto più ricca di un volantino ma più maneggevole di un catalogo, è uno strumento versatile che permette di stabilire un contatto diretto con la propria clientela. È una sorta di venditore in carne e ossa, o meglio “in carta e inchiostro”, a cui spetta il compito di rinforzare il ricordo del brand, sedurre il cliente e spingerlo all’azione.

Non tutte le brochure, però, sono efficaci in ugual modo. Non è difficile imbattersi in brochure anonime, noiose e simili a quella di molte altre aziende, che passano presto dal cestino al dimenticatoio.

Spesso, queste non sono nemmeno in grado di catturare l’attenzione né di veicolare un messaggio in maniera efficace. In questo articolo, vogliamo darti alcuni consigli, spunti e idee creative per realizzare brochure aziendali che abbiano il giusto appeal e che sappiano attrarre e farsi ricordare.

Niente trucchi o formule magiche: quello che dovrai fare è unicamente coinvolgere il tuo interlocutore agendo su diversi elementi che hanno a che fare con l’arte, la tecnica e la psicologia.

Come creare una brochure di presentazione originale

Vuoi realizzare una brochure indimenticabile? Esistono diversi modi per rendere la tua brochure diversa da tutte le altre. Puoi agire a livello di contenuto, sviluppando uno storytelling originale, o a livello visivo, realizzando un layout di forte impatto, oppure a livello materico, veicolando precise sensazioni ed emozioni.

Ecco alcuni spunti e soluzioni originali che possono esserti d’aiuto!

1. Prima il contenuto, poi il contenitore

Un errore molto comune è stabilire a priori forma, dimensione e layout della brochure, ponendo grossi limiti nell’espressione del messaggio da veicolare. Il nostro consiglio, invece, è di elaborare prima il messaggio e poi di decidere quale sarà la forma da dargli per valorizzarlo al meglio.

Che cosa vuoi comunicare? A chi ti stai rivolgendo? Qual è il linguaggio più appropriato? La brochure è uno strumento flessibile, capace di assumere stili molto diversi tra loro.

Dai una forma originale al tuo racconto. Fai in modo che ogni elemento (testi, immagini, grafiche) sia funzionale al raggiungimento di uno scopo (attrarre, stupire, emozionare, ecc.). Il risultato sarà una brochure accattivante, capace di coinvolgere e trasportare il cliente nel mondo di marca.

2. Sì a tutto ciò che non è convenzionale

Oggi le tecniche di stampa permettono di realizzare davvero qualunque cosa. Chi l’ha detto che la brochure deve avere un formato standard?

Uscire fuori dalle regole è il primo passo per dare vita a qualcosa di diverso e mai visto prima. Dai alla tua brochure la forma che meglio la rappresenta: può essere rotonda, quadrata o addirittura riprendere il profilo del tuo prodotto.

Può essere grande, piccola o in formato tascabile. Può avere piegature insolite e inserti speciali.

Il motivo per cui molti optano per un formato standard sono i costi. Rifletti! Che prezzo ha una brochure anonima e poco attraente? E che prezzo ha invece una brochure capace di stupire e catturare immediatamente l’attenzione?

3. Quei dettagli che fanno la differenza

Il supporto, come avrai capito, comunica tanto quanto il contenuto. Nella realizzazione di una brochure aziendale, il tipo di carta, lo spessore, la grammatura, il colore e la finitura non sono scelte di poco conto.

Quali sensazioni vuoi trasmettere ai tuoi interlocutori? Osa con materiali particolari o ricercati come la pelle, le plastiche, il plexiglass, le stoffe o le gomme per impreziosire la tua brochure e renderla quasi un oggetto da collezione.

Anche qui, l’unico limite sta nella fantasia e creatività di ognuno. Una brochure curata nei minimi dettagli trasferisce un’immagine moderna, dinamica e al passo con i tempi, oltre a dimostrare attenzione nei confronti del cliente. Un particolare che non passerà di certo inosservato.

4. L’espressione autentica della propria unicità

Vuoi che la tua brochure si distingua da tutte le altre? Fai in modo che esprima al 100% l’anima e la personalità della tua azienda.

Parti dalla copertina! Cerca di coinvolgere il tuo interlocutore sul piano emotivo. Non inserire immagini stock, ma fotografie reali che descrivano l’azienda, i suoi luoghi, i prodotti e le persone.

Cerca di personalizzare più che puoi la tua brochure. Potresti, per esempio, scegliere rilegature particolari e inserire linguette con buoni sconto che si staccano o alette laterali per una fruizione interattiva.

Un’idea originale potrebbe essere anche quella di realizzare degli inserti per aggiungere delle schede (cartoline, biglietti da visita, ecc.) che potresti magari personalizzare in base alla tipologia di cliente.

Cosa scrivere in una brochure? I consigli di Comunico Group!

Infine, vogliamo darti alcuni suggerimenti su come scrivere i testi della brochure. Spesso, si ha la sensazione di non riuscire a dire abbastanza e si finisce col riempire la brochure di testi. Niente di più sbagliato!

Le brochure più efficaci sono quelle che contengono poco testo e che espongono i concetti in maniera semplice e chiara. Il tuo interlocutore probabilmente non leggerà i testi dall’inizio alla fine, ma sfoglierà la brochure soffermandosi sui punti di maggiore interesse.

Dividi i testi in paragrafi, sfrutta le info-grafiche, evidenzia le parole importanti, insieme a titoli e sottotitoli così da consentire al lettore di cogliere a prima vista i punti chiave del discorso e decidere se approfondire l’argomento.

Per facilitare ulteriormente la ricerca delle informazioni, potresti pensare di inserire una rubricatura, così da rendere la tua brochure ancora più efficace e funzionale, oltre che personale.

Ricorda: la brochure non deve convincere all’acquisto, ma deve far sì che il cliente sia invogliato a intraprendere un dialogo con l’azienda.

Deve andare oltre la presentazione dell’azienda o del singolo prodotto o servizio, illustrando attraverso testi e immagini un preciso stile di vita. In altre parole, deve saper attrarre, stupire, incuriosire ed emozionare.

Se riuscirai in quello che per molti è un’impresa, la call-to-action sarà l’ultimo elemento del puzzle a far scattare la conversione.

Queste sono alcune soluzioni per creare una brochure aziendale originale, capace di attrarre e veicolare un messaggio in maniera efficace.

Perché è così importante creare una brochure “originale”?

Oltre a determinare un importante vantaggio competitivo, realizzare una brochure bella da sfogliare e da leggere permette di trasferire all’azienda un’immagine positiva, migliorandone la reputazione.

Al contrario, una brochure banale o mediocre, suggerirà ai clienti un’impressione di trascuratezza e di scarsa attenzione nei propri confronti.

E tu, come vuoi apparire? Se vuoi creare una brochure capace di stupire i tuoi clienti, contattarci. Tu la immagini, noi la realizziamo.

 

No Comments

Post a Comment

CONTATTACI