VAT IT 02075060026
VAT GB 324 484 209
Privacy Policy | Cookie Policy

logo

Comunico Group è un’agenzia di comunicazione con una forte vocazione creativa e una solida esperienza in ambito digital. Opera in campo food, trade e internazionalizzazione con un approccio orientato ai risultati e all’innovazione visuale.

  • ISO 9001:2015 by TÜV Italia
  • Google Partner
  • HubSpot Partner
  • Parte di thenetworkone
  • Socia di UNA
Torino – C.so Svizzera, 185 Bis
Milano – Via Legnone, 4
Vercelli – Via F.lli Laviny, 5
Londra – Arcadia Avenue, N3 2JU

+39 011 7652 621
info@comunicogroup.com

Blog & News
organizzare concorsi a premi

Come organizzare un concorso a premi online per promuovere il tuo brand

Che cosa spinge le persone a partecipare a un concorso a premi? Talvolta è l’idea allettante di ricevere un premio, altre volte a prevalere è lo spirito competitivo e la voglia di primeggiare, altre volte è semplicemente il piacere di sentirsi parte di un gruppo, altre volte ancora è il desiderio di accaparrarsi il gradimento e la stima degli altri.

I meccanismi psicologici che stanno dietro alla decisione di partecipare a un contest sono sottili e spesso non dipendono dal reale valore economico dell’oggetto messo in palio, bensì dal valore percepito che è correlato al soddisfacimento di un qualche bisogno.

Ecco che, lato aziendale questa leva si dimostra particolarmente efficace per raggiungere precisi obiettivi di marketing in termini di engagement, visibilità e fatturato.

Esistono una miriade di concorsi online: contest fotografici, video contest, test, quiz, sondaggi, istant win, giveaway e concorsi a giuria, dove a premiare è il merito o la fortuna.

La scelta, però, non può e non deve essere casuale. Infatti alcune tipologie di concorso sono più efficaci di altre per conseguire determinati scopi.

Vuoi promuovere un nuovo prodotto o servizio? Potresti pensare, per esempio, di vincolare gli utenti all’acquisto se il prodotto in questione è facile da reperire e ha un costo contenuto.

Punti invece a fidelizzare il tuo pubblico? Allora potresti coinvolgere la tua fan base in attività mirate.

Come organizzare concorsi a premi online di successo

Non tutti i concorsi a premi hanno il successo sperato. Spesso, l’entusiasmo iniziale è smorzato dai risultati che sono ben al di sotto delle aspettative. La riuscita o meno di un concorso dipende da innumerevoli fattori e considerarli tutti non è facile.

Vediamo tre aspetti che non puoi assolutamente trascurare se vuoi organizzare un concorso a premi che susciti l’interesse e la curiosità del pubblico.

1. L’elemento creativo

Uno dei primissimi aspetti da considerare è la meccanica del concorso. L’impegno richiesto agli utenti dovrà essere necessariamente commisurato al premio, altrimenti rischierai di tagliare fuori una fetta importante di pubblico.

Anche il processo di registrazione dovrà essere il più chiaro e semplice possibile. Chiedi pochi dati ma essenziali, potrai sempre ricontattare gli utenti a concorso concluso per una profilazione più dettagliata.

Dunque, scegli il tipo di concorso e sviluppa un concept accattivante, in grado sia di attrarre nuovi utenti sia di coinvolgere quelli che già fanno parte della tua cerchia di fedelissimi. Se saprai coniugare semplicità e creatività, otterrai un mix irresistibile che invoglierà le persone a partecipare.

2. La scelta del premio

Il premio è ovviamente l’incentivo più grande per partecipare a un concorso. Spesso, però, gli utenti possono essere scoraggiati dal pensare di avere poche probabilità di vincita, dovute per esempio al vasto numero di partecipanti.

Per questo, oltre a un premio finale, è sempre bene ipotizzare premi intermedi e meccaniche di assegnazione miste. Quanto al premio, questo dovrà essere perfettamente in linea con i valori del brand e al contempo essere attraente per il pubblico.

Trovare il giusto compromesso tra i valori del brand e i gusti del target è l’operazione più delicata. Il premio non dovrà attrarre chiunque, ma solo quegli utenti in target potenzialmente interessati, un domani, ai prodotti e servizi offerti dalla tua azienda.

3. L’aspetto promozionale

Il tuo concorso potrebbe essere il più bello del mondo ma non ottenere i risultati sperati perché non promosso a dovere. I canali che hai a disposizione sono tanti, puoi scegliere se orientarti su quelli tradizionali (radio, stampa, affissioni, televisione), se sfruttare le moderne piattaforme digitali o integrarli.

La scelta dei mezzi di promozione non deve essere casuale, ma studiata in funzione del target. Dove si trovano i tuoi potenziali clienti? Qual è la loro fascia di età? Quali luoghi (reali e virtuali) frequentano? Quali sono i modelli a cui si ispirano? Per amplificare il passaparola potresti, per esempio, pensare di coinvolgere uno o più influencer di settore, sfruttando l’enorme potere che esercitano sulla propria cerchia di followers.

Tutto quello che devi sapere sulla normativa dei concorsi a premi

Organizzare un concorso a premi implica una serie di adempimenti di carattere burocratico. In Italia non sono contemplate differenze tra concorsi online e offline e il codice di riferimento è uno: il DPR 430/2001.

Cosa dice la normativa italiana? Innanzitutto che, per organizzare un concorso a premi, è necessario redigere un Regolamento ufficiale che dovrà riportare tutte le informazioni del caso (soggetti promotori, durata e modalità di svolgimento, ambito territoriale, valore dei premi).

Si dovrà poi comunicare, con almeno 15 giorni d’anticipo al Ministero dello Sviluppo Economico, l’avvio del concorso tramite apposito modulo online.

Come garanzia, è richiesto il versamento di una cauzione sull’intero ammontare del montepremi che sarà svincolata solo in seguito ad accertamento da parte del Ministero del regolare svolgimento del concorso.

Si dovrà, inoltre, redigere ordinaria Informativa sulla Privacy e contattare un notaio o un funzionario della Camera di Commercio per la stesura del verbale di assegnazione dei premi.

Oltre a tali adempimenti, occorre rispettare regole ben precise per i concorsi che si svolgono in Italia. Per esempio, il fatto che tutti i dati dei partecipanti dovranno essere necessariamente conservati o copiati su server italiani.

A queste si debbono aggiungere le policy dei rispettivi social network in merito allo svolgimento di concorsi a premi, che impongono ulteriori limitazioni. Va da sé che, per non incorrere in pesanti sanzioni o nella cancellazione del proprio account, occorre conoscere e rispettare tutte le regole.

Concorsi a premi: perché conviene affidarsi a dei professionisti

Come abbiamo visto, organizzare concorsi a premi richiede una serie di accortezze. Semplificarne la gestione, però, è possibile delegando l’attività a un esperto o a un’agenzia di comunicazione.

Che cosa accade quando deleghiamo l’attività a terzi?

Questi “si sostituiscono” integralmente a noi, nel senso che sono coinvolti direttamente in caso di quesiti o problemi da parte del Ministero. Oltre a rispondere di eventuali irregolarità, il Soggetto Delegato si occuperà di gestire i rapporti con gli enti preposti al controllo e di redigere tutte le pratiche del caso.

Si accerterà, per esempio che tutta la documentazione sia completa e che siano rispettate le scadenze. Dunque affidarsi a un team di esperti ha i suoi vantaggi:

  • in primis accelera l’iter che altrimenti potrebbe diventare lungo e complesso;
  • in secondo luogo tutela il soggetto promotore da qualunque problema.

Senza contare che essere affiancati da un’agenzia di comunicazione porta con sé ulteriori benefit, come la possibilità di ricevere un supporto professionale anche lato marketing per promuovere efficacemente il proprio brand.

E tu, hai già le idee chiare? Parlaci dei tuoi obiettivi, sarà nostra premura guidarti nell’organizzazione di un concorso a premi online che ti permetta di raggiungerli.

 

CONTATTACI

No Comments

Post a Comment

CONTATTACI